Browsing Category

ricette senza burro

dolci/ ricette senza burro

Crostata alla crema

 

La crostata alla crema a casa mia è un must. La mia nonna paterna la preparava spessissimo come dessert per i pranzi domenicali e la sua ricetta ( top secret) era davvero speciale!
Nel corso degli anni però anche io mi sono cimentata nella preparazione di questo dolce, che sembra banale, ma ha le sue difficoltà.
Oggi vi suggerisco la ricetta di una crostata ripiena di crema un po’ diversa da quella tradizionale, ma altrettanto buona ( mezza crostata è sparita nell’arco di 10 minuti) e semplicissima! Si sporcano solamente un paio di ciotole ed un tegame, la frolla è senza burro ma super friabile e croccante e la crema pasticciera è ZERO SPRECHI.
Vi ho convinto? Non ve ne pentirete affatto!!

INGREDIENTI
Per la crema
470 gr di latte intero fresco
2 uova intere
100 gr di zucchero
30 gr di farina
La scorza di mezzo limone bio

Per la frolla
2 uova
100 gr di olio di semi
140 gr di zucchero semolato
450 gr di farina
Un cucchiaino di lievito vanigliato

PROCEDIMENTO
Iniziamo preparando la crema: in una pentola mettiamo a scaldare il latte con la scorza del limone, a fuoco lento; a parte in una ciotola rompete le uova, unitevi lo zucchero e la farina e mescolate per ottenere un composto omogeneo.
Quando il latte sarà caldo, ma non a bollore, versatelo sul composto di uova, mescolate e poi mettete ad addensare la vostra crema sul fuoco, mescolando così da non avere grumi; quando la crema sarà corposa e liscia ( ci vorranno circa 5 minuti ), togliete dal fuoco e coprite con della pellicola.

Per la frolla invece rompete le uova in una ciotola capiente, aggiungetevi lo zucchero e l’olio, quindi amalgamate; a poco a poco poi aggiungete la farina con il lievito ed iniziate ad impastare. Procedete fino a che non avrete ottenuto una frolla che non appiccica ( eventualmente aggiungete dell’altra farina).

Stendete, aiutandovi con della carta forno, la vostra frolla che farà da base, create un bordino e bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta; versatevi all’interno la vostra crema e decorate la superficie con il classico motivo a losanghe ( potete anche ricoprire interamente la superficie della crostata con la pasta frolla rimanente).

Infornate a 180 gradi per circa 45/50 minuti.
Sfornate e fate freddare completamente prima di estrarla dallo stampo.

 

dolci/ ricette senza burro/ Ricette vegane

Biscotti ripieni alla confettura di gelsi ( collab. Terra Siciliae)

Questi biscotti ripieni alla  confettura di gelsi “Terra Siciliae” sono pensati per chi vuole concedersi una coccola senza pensieri, senza sensi di colpa e rimanendo attento alla linea.Sono infatti senza uova, senza latticini ( quindi adatti a chi è intollerante oppure ha deciso di eliminarli dalla propria dieta) e con pochi grassi, ma il ripieno di confettura di gelsi li rende super golosi!

Provateli inzuppati in una tazza di latte caldo o in un bel tè fumante e godetevi il vostro momento di relax in pieno stile “healthy”( ma se li accompagnate con una tazza di ciò calda va bene ugualmente, fidatevi!).

INGREDIENTI
350 gr di farina 00
40 ml di olio di semi
120 gr di zucchero di canna integrale
100 ml di latte di soia
2 cucchiai di yogurt di soia
I semi di mezza bacca di vaniglia
Confettura di gelsi “Terra Siciliae” q.b

PROCEDIMENTO
In una ciotola mettete il latte di soia, lo yogurt e lo zucchero, mescolate bene per far sciogliere quest’ultimo; poi unitevi anche l’olio e continuate a mescolare.

Aggiungete ora la farina e la vaniglia, quindi impastate fino a che il composto non sarà morbido ma facilmente lavorabile(la consistenza è simile a quella di una frolla classica). Create un panetto, copritelo con pellicola e fatelo riposare per 20 minuti.

Prendete l’impasto, stendetelo abbastanza finemente con l’aiuto di carta da forno e ricavate con un coppa pasta i vostri biscotti. Ponete al centro di ognuno un cucchiaino di confettura e ricopritelo con altra frolla così da ottenere un “fagottino” con il ripieno di confettura nel centro.

Sigillate i biscotti con i rebbi di una forchetta, infornate a 180 gradi per circa 15/20 minuti avendo cura di non stracuocere i biscotti ( altrimenti diventeranno troppo duri).
Sfornate e fate raffreddare.

Conseravateli sotto una campana di vetro o in un barattolo di latta per 2/3 giorni.

dolci/ ricette senza burro

Torta di carote {senza burro}

Se vi piacciono le torte semplice e dai sapori “di una volta” questa è la ricetta che fa per voi!
È la torta di carote più buona, soffice e semplice che abbiate mai provato, inoltre è senza burro e latticini perciò è perfetta per chi è intollerante oppure ha dovuto escluderli dalla dieta.
E poi cosa c’è di meglio in autunno di una bella fetta di torta è una tazza di tè caldo?

INGREDIENTI

4 uova medie
170gr di zucchero di canna
100 ml di olio di girasole
200 gr di farina 00
1/2 bustina di lievito vanigliato
300 gr di carote tritate
La scorza grattugiata di mezzo limone biologico

PROCEDIMENTO
Iniziate pelando le carote e tritandole abbastanza finemente con un mixer, quindi tenetele da parte.

Rompete le 4 uova in una ciotola capiente, sbattetele leggermente e poi unitevi lo zucchero di canna; montate bene il tutto per 5/10 minuti con una frusta, fino a che il composto non sarà bello chiaro e spumoso.

Ora aggiungete anche l’olio di semi a filo, poi la farina setacciata ed il lievito; quando il composto sarà omogeneo e senza grumi unitevi le carote grattugiate e la scorsa del limone, quindi fate amalgamare.

Versate il composto in una teglia precedentemente imburrata ed infarinata( oppure coperta da carta da forno) ed infornate a 180 gradi, forno statico, per circa 45 minuti( non dimenticatevi di controllare la torta dopo la prima mezz’ora e di fare la prova stuzzicadenti!)

Sfornate, fate raffreddare e poi toglietela dallo stampo.
Servite spolverata di zucchero a velo oppure con una leggera glassa all’acqua preparata con 3/4 cucchiai di zucchero a velo ed acqua q.b

dolci/ ricette senza burro

Torta di mele senza burro e latticini

La torta di mele che vi faccio conoscere con questa ricetta è leggermente diversa da quella classica, da quel dolce burroso e confortante che tutti abbiamo nel cuore, ma non ha nulla da invidiare ad essa! Anzi, ne apprezzerete sicuramente la morbidezza e la leggerezza; infatti ho deciso di non utilizzare ne’ burro, ne’ latticini, bensì poco olio di oliva extravergine e dello yogurt di soia dolce.
Come in una torta di mele che si rispetti però non può mancare la nota dolce ed autunnale della cannella e soprattutto… mele in abbondanza!

Non rimpiangerete sicuramente la versione originale, croce sul cuore!Potete servirla sia come dessert a fine pasto, che come dolce coccola per la colazione o la merenda!

INGREDIENTI
3 uova medie
120 gr di zucchero
150 gr di farina 00
50 gr di fecola di patate ( oppure farina 00)
Un vasetto (125 gr) di yogurt di dona bianco dolce
1/2 vasetto di yogurt di olio d’oliva extravergine ( o di semi)
1/2 vasetto di yogurt di latte di soia
350 gr di mele
1/2 bustina di lievito vanigliato per dolci
Il succo di mezzo limone
Zucchero di canna e cannella q.b

PROCEDIMENTO
Iniziate preriscaldando il forno a 190 gradi; sbucciate le mele, dividetele in quattro per privarle del torsolo e tagliatele a pezzetti molto piccoli, avendo cura però di lasciarne due quarti per decorare la superficie. Irrorate i pezzi di mela con il succo di limone e teneteli da parte.

Sbattete bene le uova con lo zucchero, poi aggiungete lo yogurt, il latte e l’olio, quindi amalgamate molto bene.

Aggiungete al composto la farina e la fecola setacciate con il lievito e mescolate bene.

Unite ora i pezzetti di mela ed un cucchiaino raso di cannella( seguite il vostro gusto!); quando tutto sarà ben omogeneo oliate ed infarinate una tortiera e versatevi l’impasto.

Decorate la superficie disponendo gli spicchi di mela a raggi e spolverizzando con abbondante zucchero di canna. Infornate.

Cuocete quindi il dolce a 190 gradi per circa 50 minuti, controllandolo di tanto in tanto e facendo la prova con lo stecchino, quando lo crederete cotto.

Sfornate, fate intiepidire e togliete la torta dalla teglia.
Potete servire le fette spolverizzate di zucchero a velo ed accompagnate da qualche cucchiaio di crema pasticciera o di gelato alla vaniglia.

Antipasti/ ricette senza burro

torta rustica alle patate e zucchine

Come antipasto, stuzzichino per un aperitivo tra amici oppure piatto unico, questa torta rustica è PERFETTA IN OGNI OCCASIONE! Un morbido guscio di basta senza burro e uova racchiude un ripieno vellutato e saporito di patate e zucchine; poichè senza carane è perfetta anche per gli amici vegetariani, ma vi prometto che piacerà a tutti (bambini compresi!)
Potete decidere di servirla calda, tiepida o anche fredda; quella che avanza gustatela il giorno seguente, magari scaldata velocemente al forno, oppure congelatela ,già tagliata, per averla pronta quando volete!

INGREDIENTI
per la pasta:

250 gr di farina 00
un cucchiaino di sale
3 cucchiai di olio evo
acqua tiepida q.b (circa 100 grammi)

per il ripieno
350 gr di patate già pelate
250 gr di zucchine
30 gr di parmigiano grattugiato
1 uovo medio
olio q.b
sale q.b
peperoncino in polvere q.b

PROCEDIMENTO:
Innanzitutto prepariamo il guscio di pasta: in una ciotola disponete la farina, il sale, l’olio ed aggiungete a poco a poco dell’acqua finchè non otterrete un impasto morbido, ma liscio e non appiccicoso. Formate una palla con l’impasto e lasciatela riposare il tempo della preparazione del ripieno.

Tagliate le patate a cubetti piccoli e stufatele in padella con un po’ d’olio; quindi, in una padella a parte, fate lo stesso con le zucchine.
Salate ed aggiustate di condimento le verdure, quando saranno morbide mettetele in un mixer e riducetele a purea.

Prendete quanto ottenuto ed aggiungetevi il parmigiano e l’uovo, quindi mescolate bene: il ripieno è pronto! Ora potete assemblare la vostra torta rustica: stendete la pasta e mettelea in una teglia da crostata coperta da carta da forno, bucherellate il fondo con una forchetta, versatevi il ripieno ed aggiustate i bordi.

Infornate a 170 gradi per circa 50 minuti, fino a che la torta non sarà dorata e ben colorita in superficie.

pane e sfizi/ ricette senza burro

Focaccia integrale alle olive

Dopo tanto tempo, finalmente ecco una ricetta della categoria dei lievitati! Adoro preparare pizza, pane, brioche… perchè impastare a lungo mi rilassa, ma con il caldo proprio non riesco! Finalmente si respira, qui a Roma, allora mi sono detta: ” perchè non tornare alla carica?!”; ecco quindi la ricetta di questa super focaccia integrale alle olive, sofficissima e molto digeribile poichè con poco lievito ed a lunga lievitazione.
Non fatevi spaventare però, perchè la preparazione è facilissima!!

INGREDIENTI
400 gr di farina integrale
100 gr di farina manitoba
2 gr di lievito di birra secco
350 gr di acqua
9 grammi di sale
1 cucchiaino di miele
3 cucchiai d’olio
olive denocciolate q.b

PROCEDIMENTO
In una ciotola capiente miscelate le farine con il lievito ed il sale,poi sciogliete nell’acqua tiepida il miele ed aggiungetela poco a poco; iniziate ad impastare, addizionatevi poi anche l’olio e continuate ad impastare, fino a che non avrete ottenuto un impasto morbido ma liscio.ù

Mettete il vostro impasto in una ciotola oliata, cosparso d’olio in superficie e coperto da un panno, quindi fate lievitare per circa 3 ore; trascorso questo tempo, lasciate maturare l’impasto in frigo per 3/4 ore, riprendetelo, rimpastatelo e fatelo lievitare circa 2 ore a temperatura ambiente. Quando sarà nuovamente raddoppiato, oliatelo in superficie,copritelo e fatelo maturare in frigo per una notte.

Il mattino seguente tiratelo fuori dal frigo, fatelo acclimatare a temperatura ambiente per un’ora ed infine create la vostra focaccia ( io ne ho realizzate due piccole), stendendo l’impasto su una teglia coperta con carta da forno; oliatelo bene in superficie, mettetevi sopra le olive e lasciate gonfiare la vostra focaccia ancora 30 minuti.

A questo punto preriscaldate il forno a 180 gradi e fatela cuocere per circa 45 minuti.

Sfornatela e fatela intiepidire.

dolci/ ricette senza burro

Torta al rum e cocco

Se vi piacciono gli abbinamenti un po’ particolari e dalle note tropicali questa è la torta che fa per voi! Il rum scuro ed il cocco le regalano un aroma dolce e delicato, ma allo stesso tempo molto molto particolare; la vaniglia ( non vanillina!) aggiunge qualche nota aromatica in più, che rende il tutto ancora più gustoso 😋
La torta non prevede l’uso di burro ed eventualmente, se volete renderla adatta anche agli intolleranti al lattosio, potete sostituire lo yogurt al cocco con uno yogurt di soia al cocco; se volete invece prepararla per dei bambini basterà sostituire il rum scuro con del semplice aroma al rum!

INGREDIENTI
3 tuorli+ 3 uova medie
200 gr di zucchero bianco
100 gr di olio di semi
150 gr di farina
50 gr di farina di cocco
125 gr di yogurt cremoso al cocco
I semi di mezza bacca di vaniglia
40 ml di rum scuro
1/2 bustina di lievito per dolci

PROCEDIMENTO
Per prima cosa separate gli albumi dai tuorli e mettete quest’ultimi in una ciotola capiente, degli albumi invece montatene a neve ferma solamente 3 e teneteli da parte.

Sbattete i tuorli per circa un minuto e poi aggiungete lo zucchero, quindi fate in modo di ottenere un composto molto spumoso.

Aggiungetevi quindi l’olio di semi, lo yogurt ed il rum; abbiate cura di farli amalgamare bene.

Unite quindi prima la farina di cocco, poi la farina 00 setacciata; infine aggiungete anche i semi della bacca di vaniglia e la mezza bustina di lievito.

A questo punto potete aggiungere gli albumi montati a neve, dal basso verso l’alto, per non smontarli.

Oliate ed infarinate bene una teglia da circa 21 cm di diametro, ma con i bordi abbastanza alti, e versatevi l’impasto.
Preriscaldate il forno statico a 180 gradi e mettete il dolce a cuocere per circa 45 minuti; quando credete sia pronto fate la prova dello stecchino.

Sfornate, fate raffreddare quindi
togliete la tolta dallo stampo; decoratela come preferite ( con della glassa fatta con zucchero a velo e qualche cucchiaino d’acqua, oppure con del cioccolato fuso e cocco…) o gustatela così com’è.

Potete conservarla circa 3/4 giorni sotto una campana di vetro oppure congelarne qualche fetta, da gustare più in là.

marmellate e creme spalmabili/ ricette senza burro

Burro di arachidi

Il burro di arachidi mi fa letteralmente impazzire! Non avrei problemi a finirne un vasetto intero armata di cucchiaino e pane tostato, ma purtroppo spesso in commercio lo troviamo pieno di schifezze artificiali che lo rendono quasi un junk food. In verità il burro di arachidi può essere un alleato per la nostra linea poiché fonte di proteine e grassi buoni, specialmente se realizzato in casa con pochissimi ingredienti, soldi, fatica e tempo!

INGREDIENTI
100 gr di arachidi tostate al naturale ( senza sale o grassi aggiunti!)
10 ml di olio vegetale (meglio se di arachidi)
10/20 gr di sciroppo di riso( per la versione vegana, altrimenti va bene del miele)
Un pizzico di sale

PROCEDIMENTO
Prendete le vostre arachidi, se non sono tostate fatelo, e mettetele in un mixer abbastanza potente; aggiungete l’olio e lo sciroppo di riso (oppure il miele), quindi azionate il tutto. Continuate a frullare fino a che non vedrete il composto prendere la consistenza cremosa e non granulosa (ci vorranno circa 5 minuti), tipica del burro di arachidi. Interrompete il mixer, aggiungete il pizzico di sale ed ultimate con una breve frullata.
Quando il vostro burro di arachidi sarà pronto mettetelo in un vasetto a chiusura ermetica e conservatelo in frigo.

Antipasti/ Primi piatti/ ricette senza burro

Crocchette di patate speck e pistacchi

Quella che vi propongo è una versione particolarmente sfiziosa delle classiche crocchette di riso! Insieme al parmigiano grattugiato, la ricetta è arricchita da speck croccante e granella di pistacchi che le rendono saporite ed ancora più gustose al palato! Non credete però che siano pesanti e ipercaloriche; sono infatti cotte al forno e rese croccanti da una panatura leggera.

INGREDIENTI per circa 10 crocchette abbastanza grandi
500 gr di riso precedentemente bollito
50 gr di parmigiano grattugiato
2 tuorli
60 gr di speck a cubetti
40 gr di granella di pistacchi o pistacchi tritati
Per la panatura:
1 uovo piccolo
Pangrattato q.b

PROCEDIMENTO
Prendete il riso bollito in acqua salata e fatelo intiepidire, quindi mettetelo in una ciotola capiente che vi permetta di mescolare bene il tutto; aggiungetevi all’interno uno alla volta i tuorli e mischiate bene. Nel frattempo fate dorare lo speck in una padella ben calda senza olio e tenetelo da parte; aggiungete quindi al riso anche il parmigiano, lo speck, i pistacchi, sale( se necessario) e pepe.
Create quindi le vostre crocchette, tuffatele nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato.
Oliate bene una pirofila, poneteci le vostre crocchette e, dopo averle irrorate con un giro d’olio, fatele cuocere a 180 gradi fino a che non saranno cotte e dorate al punto giusto.

dolci/ ricette senza burro

Torta di albicocche

Per questa ricetta dite addio alla bilancia! Bastano un vasetto dello yogurt, una ciotola e buone albicocche fresche per realizzare una torta soffice, leggera e golosa.
Questo dolce è perfetto per le colazioni estive, inzuppata nel latte freddo ma anche come leggero fine pasto specialmente se accompagnato da una fresca pallina di gelato alla vaniglia che richiama il suo aroma leggermente vanigliato.

INGREDIENTI
2 uova
1 e 1/2 vasetto di zucchero ( o raffinato o di canna)
3 vasetti colmi di farina 00
1 vasetto di olio di semi
1 vasetto di acqua
2 cucchiaini di lievito vanigliato
I semini di una bacca di vaniglia oppure qualche goccia d’aroma
250 gr di albicocche mature

PROCEDIMENTO
In una ciotola rompete le uova e montatele bene con lo zucchero, poi aggiungete l’olio e l’acqua quindi mescolate bene.
Aggiungete ora la farina, il lievito e la vaniglia; ungete ed imburrate bene una tortiera oppure ricopritela di carta da forno, poi versatevi l’impasto. Preriscaldate il forno a 180 gradi e nel mentre disponete le albicocche a spicchi sulla superficie della torta, a piacere spolveratela con dello zucchero di canna. Infornate e cuocete per 50 minuti; sfornate e fate raffreddare, quindi estraetela dallo stampo delicatamente.

CONSIGLIA Burger di lenticchie